mercoledì 5 luglio 2017

QUESTA È LA REALTÀ, POI OGNUNO È LIBERO DI PENSARE QUELLO CHE GLI PARE...

QUESTA È LA REALTÀ, POI OGNUNO È LIBERO DI PENSARE QUELLO CHE GLI PARE...
Luigi Di Maio
TOH! ADESSO IL GOVERNO VUOLE FERMARE LE ONG.
Il Die Welt poco fa ha pubblicato un retroscena in cui si legge che il governo italiano domani presenterà a Tallin, in occasione del vertice Ue, un Codice di condotta per le Ong che trasportano i migranti sulle nostre coste.
Tra i punti individuati ci sarebbe il divieto di far entrare le navi delle Ong in acque libiche (come invece avviene in alcuni casi e come io stesso avevo denunciato), inoltre si prevedono agenti della polizia giudiziaria sulle imbarcazioni delle Ong (come da nostra proposta a firma Bonafede presentata il mese scorso) e l'obbligo di fornire bilanci trasparenti, nonché i nomi dei loro finanziatori (anche questo un punto avanzato dal M5S in più di un'occasione).
Pare ci sia scritto che chi compie salvataggi dovrà accompagnare i migranti ai porti più vicini.
Fa piacere che dopo settimane e settimane di accuse, di talk televisivi montati ad arte per darci dei razzisti e di fiumi di sproloqui sul termine "taxi del mare" oggi qualcuno si sia svegliato facendo proprie le nostre proposte.
Nessuna polemica, non voglio scuse ma fatti.
Per ora il codice è solo una carta delle buone intenzioni.
Quando si inizieranno a far rispettare le regole saremo contenti per l'Italia.


Nessun commento:

Posta un commento